FCA – Renault la trattativa potrebbe riprendere.

l titolo Renault subisce un brutto calo (-7,06%). La compagine francese ha deciso di prendere tempo ed FCA non ha esitato a ritirare con “effetto immediato” la propria proposta di fusione

A Piazza Affari le azioni Fiat Chrysler, passano di mano con un calo dell’1,59%. Il dato dopo la rottura delle trattative con Renault per un possibile unione. Il Board della casa automobilistica francese ha deciso di prendere tempo e di conseguenza FCA ha scelto di ritirare con “effetto immediato” la sua proposta.

Ad ogni modo, da quanto si è potuto apprendere il blocco delle trattative è dovuto al disappunto dell’altra alleata di Renault la Nissan. Secondo la linea giapponese questo matrimonio non si deve fare. Questa posizione avrebbe condizionato seriamente le intenzioni della grande Renault e del suo managemente, nella fattispecie anche un po’ “statale”. Anche le posizioni politiche del Governo francese sarebbero poco propense all’unione con FCA.

Da qui in poi la FCA dovrà valutare due questioni. La prima è che deve sanare il gap sulla tecnologia elettrica per potersi confrontare nel prossimo futuro. La seconda è che per concludere la sua strutturazione come grande gruppo dovrà ancora attendere, ma non troppo. Le due cose sono collegate e bisogna seguirle attentamente senza distrazioni. Pare che il dossier non è ancora chiuso e come diceva Marchionne quando fai una trattativa devi sapere quando ti devi alzare e andar via per poi, se è il caso, tornarti a sedere.

Precedente Eurostat conferma la crescita- Successivo L'Europa che fa "Leggi" di economia.